Posted on dic 21, 2010

Ceci n’est pas un post

Diario illustrato delle prove di fine decennio

Aria di auguri, di rientri di emigranti, di arrivo di cose nuove, di mani che fanno addio, di.
20 minuti fa è morto Bearzot, un uomo che fece in modo che ci scolpissero nel cervello quelle infinite tre volte di “Campioni del mondo”, parole che nemmeno la fine di questo regime superererà in contentezza. Non c’entra niente, ma lo volevamo ricordare qui. Grazie Sig. Bearzot.

Di tutt’altra levatura, ma sempre importanti per noi, sono le 3 cose che abbiamo fatto finora in questo mese di renovatio bandica: scritto un pezzo nuovo – “Bellolampo” – affinché non ci scordassimo dei nostri nomi, lavorato al live riesumando – con logica diacronica – l’ancestrale Adamalfio e il singolone super elettronico 1985, in una nuova versione electro-free.

Pezzi in cantiere: Me not the reason to, The smartass and the fool, Life goes on, When I died alone…

Olè